Giornata medica 1 marzo 2020

Carissimi amici,

il giorno 1 marzo 2020 abbiamo realizzato la periodica Giornata medica nel quartiere “Las Margaritas”, a Santa Tecla in El Salvador. 

Alle 8.00 della mattina medici, infermieri e volontari ci siamo riuniti per preparare insieme il materiale necessario come le medicine, le schede dei pazienti, la strumentazione dei medici ecc. Nella  settimana precedente i volontari si erano invece preoccupati di avvisare tutte le persone della zona attraverso manifesti e volantini che sono stati affissi e distribuiti nella zona, grazie anche alla presenza quotidiana in loco di Jhara, Miriam e Yoko che coordinano il lavoro della nostra aula scolastica. 

Oltre ai volontari, infermieri e studenti universitari, hanno partecipato alla giornata diversi medici e pediatri tra i quali anche un’odontoiatra.

Ai volontari è stata affidata l’accoglienza dei pazienti, la loro registrazione, l’annotazione di peso ed altezza sulle cartelle mediche che poi venivano consegnate ai medici al turno di ciascuna persona.

Terminata la visita medica ogni paziente è stato accompagnato alla piccola farmacia che sempre allestiamo e dove regaliamo le medicine prescritte dai medici.

Durante l’attesa delle visite mediche, grazie anche alla presenza di Michelle, una studentessa universitaria, abbiamo impartito ai bambini lezioni di igiene personale, pulizia dei denti, nutrizione ed esercizi per mantenere una migliore salute.

La giornata è stata anche occasione per proporre alle madri dei bambini alcuni corsi di formazione gratuiti che verranno svolti accanto alla nostra aula scolastica. Per proporre i corsi e annotare le richieste di partecipazioni delle madri è stato fondamentale l’aiuto che ci ha dato anche questa volta la dott.ssa Deisy de Arana. Diverse signore si sono infatti interessate alla partecipazione a questi corsi.

Durante questa giornata i medici hanno visitato 62 persone, di cui 31 bambini. Grazie alla presenza del dentista abbiamo potuto indirizzare 31 persone ad un centro odontoiatrico con il quale collaboriamo e che, sempre gratuitamente, seguirà nella cura di queste persone. 

A presto,

Gli amici della Fundaciòn Divina Providencia

Distribuzione materiale scolastico 2020

Sabato 18 gennaio 2020, in collaborazione con la Fundaciòn Divina Providencia, abbiamo consegnato a 78 bambini il materiale necessario per affrontare l’anno scolastico che sarebbe iniziato il lunedì successivo.

La raccolta del materiale è iniziata nelle settimane precedenti ed ha visto coinvolti molti volontari, per lo più studenti universitari e giovani professionisti, che grazie alla collaborazione e generosità di tante persone hanno potuto raccogliere quanto necessario. Il materiale che è stato poi consegnato ai bambini è stato infatti in parte acquistato grazie alle donazioni arrivate anche dall’Italia ed in parte donato grazie ad una intensa campagna di raccolta effettuata dai volontari in loco.

La preparazione dei pacchetti nella sede della Fundaciòn Divina Providencia

Il giorno della consegna i volontari si sono riuniti alla mattina nella sede della Fondazione per preparare i pacchetti con il materiale scolastico: ogni pacchetto riportava il nome dell’alunno e la classe che frequenterà. Ai più piccoli è stato consegnato, ad esempio, un quaderno da colorare, i colori, la plastilina, colla, temperino, gomma, matite; mentre ai più grandi, oltre che quaderni, penne ecc, quest’anno abbiamo incluso anche un compasso, un righello, una squadra e un goniometro. Tra gli studenti vi erano anche tre giovani che, cresciuti alla nostra aula “Las Abejitas” inizieranno quest’anno l’università: due di loro studieranno marketing ed uno economia. Ora che sono cresciuti vengono sempre insieme a noi ad aiutare i più piccoli, così come loro furono aiutati quando ne avevano bisogno, da parte nostra continuiamo a sostenerli nelle nuove necessità che il loro percorso di studi richiede ed in questo caso avevamo preparato tre pacchetti anche per loro.

La consegna di tutti i pacchetti si è svolta ad iniziare dalle 14.30 nel parco “Familia Tecleña”, a Santa Tecla, alle porte di San Salvador. Arrivati al parco i volontari hanno trovato diversi bambini, insieme ai loro genitori, già sul posto ad accoglierli, a questi se ne sono aggiunti successivamente molti altri.

Il pomeriggio è iniziato con alcune parole del presidente della Fundación Divina Providencia, il quale si è congratulato con i bambini poiché tutti avevano superato l’anno scolastico positivamente e soprattutto nello studiare insieme avevano imparato ad aiutarsi vicendevolmente, ha ringraziato i diversi benefattori facendo anche notare ai bambini ed alle famiglie la responsabilità loro di continuare a studiare ed invitando tutti a continuare a frequentare l’Aula de apoyo escolar y humano “Las Abejitas”, dove quotidianamente questi bambini possono trovare un luogo e soprattutto delle persone che li sostengono nello studio.

Un momento durante la distribuzione

Successivamente a ciascun bambino è stato consegnato il proprio pacchetto di materiale scolastico, dopo essere stato chiamato per nome ad uno ad uno.

Le famiglie dei bambini sono state molto grate di questi aiuti, perché non hanno i mezzi per comprarli e allo stesso tempo i bambini non possono andare a scuola senza i quaderni e tutto ciò di cui necessitano.

Distribuzione materiale scolastico 2016

Il giorno 13 febbraio 2016 abbiamo consegnato ai bambini gli útiles escolares, cioè tutto il materiale di cui hanno bisogno per andare a scuola.
Per alcune settimane il lavoro dei volontari della Fundación Divina Providencia (FUNDIPRO) è stato quello di raccogliere, attraverso una campagna pubblica, donazioni di materiale; tutto ciò che non si è potuto reperire tramite donazioni è stato acquistato grazie anche all’impegno dell’Associazione I Sant’Innocenti.
La campagna e la distribuzione del materiale sono stati fatti in questo periodo poiché, nello Stato di El Salvador come in molti altri stati americani, l’anno scolastico ha inizio verso i primi di febbraio.
Ad ogni bambino abbiamo donato un kit contenente tutto il necessario per l’anno scolastico, secondo l’età e la classe che frequenta (così se per i più grandi ci vuole ad esempio anche il compasso, per i più piccoli ci vogliono i pastelli, i quaderni con le righe grandi o i quadretti piccoli e così via).
La giornata di distribuzione è stato un grande momento di festa per tutti ed i bambini e le loro famiglie erano contentissimi, anche perché sono spese alle quali normalmente non riescono a far fronte e perché si tratta di materiale che dovranno utilizzare durante l’intero anno scolastico (per loro, per esempio, avere un astuccio proprio e tutto il resto è un lusso, dato che di solito vanno a scuola avendo in tasca un quaderno e una biro).
Nel complesso siamo riusciti ad aiutare circa 70 famiglie.